José Castelo Valentim

Categories: Eventi,News

Cari Amici, Padrini e Sostenitori di ASEM ITALIA ONLUS,

con affetto e orgoglio pubblichiamo questa bella storia e vi chiediamo di leggerla tutta poiché è la storia di un bambino cresciuto nei centri ASEM di Beira.
Questa è la storia di Josè Castelo Valentim che oggi in ASEM ha l’incarico di Direttore e Rappresentante di ASEM MOZAMBIQUE nonché coordinatore di tutte le attività dell’associazione.

José Castelo Valentim nasce a Beira il 18 agosto 1981 figlio di Valentino e Cecilia. Nel 1986 il papà decise di vendere la casa di Beira e di ritornare con tutta la famiglia nella sua città natale, Inhambane. Castelo allora aveva 5 anni, una sorella maggiore e due fratelli più piccoli. Un altro fratellino nacque qualche anno dopo.
Durante gli anni di soggiorno a Inhambane Castelo ebbe la possibilità di andare a scuola e frequentò le classi dalla 1° alla 4° elementare. Purtroppo nel 1991 il papà muore e la mamma decise allora di ripartire per Beira sperando in migliori possibilità di vita e di lavoro per mantenere i figli. La sorella maggiore tuttavia restò a Inhabane. Erano gli anni della guerra civile che in quel periodo si intensifico ancor di più e la sorella purtroppo muore durante alcuni violentissimi scontri.
La vita fu dura per tutta la famiglia e la madre cercava sempre piccoli lavori per dar da mangiare ai figli. Ma quel periodo – eravamo appunto in pieno conflitto – la vita era dura per tutti e ogni giorno era difficile da affrontare andando alla ricerca di acqua e cibo e Josè Castelo dovette imparare molto presto a prendersi cura dei fratellini più piccoli.
Un giorno la mamma sente parlare di un piccolo centro a Beira, il centro della “zia Barbara” una donna che aiutava i bambini più poveri in difficoltà. Questo piccolo centro si trovava nella zona di Chipangara nella città di Beira dove i bambini potevano ricevere acqua e una zuppa. A quell’epoca oltre alla guerra c’era anche la siccità!!!
Fu così che nel 1992 Castelo e i suoi fratelli iniziarono a frequentare il centro ASEM di Macurungo, frequentando la scuola, prendendo un pasto al giorno e ritornando a casa dalla mamma alla sera.
Il tempo passa e nel 1994 Castelo venne ammesso definitivamente al centro ASEM assieme ai suoi fratelli e la madre iniziò a lavorare come cuoca al Centro fino alla sua morte avvenuta nel 2006.
Jose Castelo termina la 7° classe nel 1997 frequentando la scuola di sera poiché era difficile trovare il posto di studio durante il giorno ….. tanti erano i bambini e ragazzini che frequentavano il centro e che volevano andare a scuola! Ma tanta era la voglia di studiare e di imparare di Castelo che non aveva paura di nessun sacrificio e grazie al suo grande impegno e volontà nel 1998 riesce ad essere ammesso alla Scuola Commerciale e Industriale di Beira seguendo il corso, anche se indesiderato, di idraulico. A Castelo sarebbe piaciuto il corso di costruzione edilizia ma non c’era posto e così pur di continuare a studiare fece quello di idraulico.
Nel 1999 grazie agli sforzi instancabili di “zia Barbara” o “mamma Barbara” come molti bambini la chiamavano, ebbe l’opportunità di frequentare un corso di formazione in Business / Management presso il collegio di formazione a Lamego, Nhamatanda, nella provincia di Sofala, per un periodo di 12 mesi.
Durante gli anni di studio in Castelo cresceva la consapevolezza che tutto quello che aveva fatto era stato grazie all’aiuto di “zia Barbara” o “mamma Barbara”, il suo angelo custode. Fu così allora che nel 2000 Castelo iniziò a lavorare presso gli uffici di ASEM in qualità di assistente della contabilità; implementando e sviluppando sempre più gli obiettivi dell’Associazione per il bene dei bambini, sostenendoli in tutto ciò che era necessario per la loro indipendenza socio-economica.
Con enormi sfide e sacrifici Castelo lavora di giorno per mantenere i suoi fratelli più piccoli e studia di sera completando con successo nel 2004 la 12° classe (pre-universitaria)
Nel 2006, riceve l’incarico di responsabile in risorse umane e direttore finanziario di ASEM, responsabile dell’organizzazione e del coordinamento del personale.
Nel 2010 si laurea in giurisprudenza presso l’Università Jean Piaget la cui sede si trova 30 km da Beira. Con grande impegno portò avanti lo studio, studiando di sera e lavorando di giorno facendo crescere nello stesso tempo i suoi fratelli e dando loro la possibilità, senza chiedere aiuto ad ASEM, di laurearsi e di avere ora un lavoro.
Nel 2011 accetta una nuova responsabilità e sfida, quella di Direttore e Rappresentante di ASEM Mozambico, coordinando tutte le attività dell’Associazione, il rispettivo funzionamento, la preparazione e presentazione delle proposte per i donatori, la valutazione della sostenibilità dei progetti per il bene dei bambini e ragazzi che saranno gli attori protagonisti nello sviluppo umano del paese.
Il suo ringraziamento va a tutti coloro che l’hanno sostenuto, fratelli, amici, zii, sostenitori e amici ASEM, ma fra tutti e in particolar modo a Barbara Hofmann fondatrice di ASEM Mozambique perché è grazie al suo impegno che è diventato l’uomo che è ora.